Prova le seguenti slot machine gratis

casinò online  di : admin
26 ottobre 2012

I Migliori Casino Online Italiani, Sicuri e Legali

Senza categoria  di : admin
16 settembre 2012

Playtech lancia un nuovo gioco di slot

slot  di : admin
15 giugno 2012

Il produttore di software Playtech è orgoglioso di annunciare il lancio di un nuovo gioco di slot per i casinò online: si tratta del primo gioco nato dalla partnership avviata con la società Virtue Fusion. Il gioco porta il nome di “Zodiac Supernova”, essendo disponibile nei vari casinò forniti dalla piattaforma di giochi Playtech. Quindi, se volete concedervi una pausa dalle numerose slot con temi legati all’inverno e alle feste, Zodiac Supernova è la scelta migliore.
Come suggerito dal titolo, Zodiac Supernova riprende il tema dell’oroscopo. Le immagini presenti nel gioco evocano il cosmo, i segni zodiacali (le costellazioni), e la supernova, che costituisce l’esplosione di una stella. Questa slot ricca di stelle e simboli è un gioco pieno di azione ed esplosivo, visto che le stelle a volte esplodono davvero sui rulli.
Zodiac Supernova ha 5 rulli e offre un numero massimo di linee di vincita pari a 25. Le puntate variano tra 0.01 e 125 dollari per giro, con la possibilità di vincere un jackpot massimo di 25.000 dollari. Ogni volta che si ha una combinazione vincente, le stelle sui rulli esplodono e danno vita ad una fantastica supernova.
La percentuale di ritorno di questo gioco è di quasi 95%.
Playtech opera nel campo dei casinò online a partire dal 2000, ma solo di recente ha siglato un accordo con Virtue Fusion,  societa nota per lo sviluppo di giochi di bingo.

Gli operatori irlandesi reagiscono alle proposte di modifica della normativa

casinò terrestri  di : admin
24 gennaio 2011

Il giornale The Irish Times ha pubblicato le reazioni degli operatori di scommesse di fronte alle intenzioni del governo di tassare gli operatori offshore.
Un portavoce di Boyle Sports ha detto al giornale che gli operatori irlandesi di scommesse online saranno ingiustamente penalizzati nel caso fosse approvata la nuova legislazione, perché il governo non avrà la possibilità di riscuotere le tasse e le imposte da parte degli operatori che accedono al mercato irlandese in base ad un’autorizzazione rilasciata da un altro Paese.
Il direttore di marketing di Boyle Sports, Mark Nunan, ha detto che una proroga fiscale per gli operatori basati offshore darà a quest’ultimi un vantaggio sleale.
“Non abbiamo molte industrie che si portano bene in questo momento, e quello delle scommesse è uno dei pochi settori facoltosi”, ha detto Nunan. “Perciò, essere penalizzati mentre altri operatori vengono incoraggiati di entrare in questo mercato, sembra un po’ strano”.
Anche il portavoce di Paddy Power ha espresso i suo dubbi nei confronti delle modifiche del settore: “Dobbiamo aspettare e vedere come vanno le cose, però è difficile immaginare che le autorità andranno ai Caraibi per riscuotere le tasse”.
Il governo attuale pensa che la proposta di legge che contiene le modifiche fiscali sarà presentata al Parlamento prima del Marzo 2011.

Ricavi record per 32Red

casinò online  di : admin
19 gennaio 2011

L’operatore di casinò online 32Red ha registrato un aumento del 33% nel 2010 e, per il 2011, prospetta di concentrarsi sul mercato britannico, pur tenendo d’occhio alcuni mercati emergenti, come quello tedesco e quello spagnolo.
Jon Hale, direttore economico di 32Red, ha dichiarato di essere molto fiducioso nei confronti dei progressi futuri della società sia in materia di ricavi che in materia di utenti del sito. Per il 2011, Hale ha pronosticato una crescita a due cifre.
In un comunicato alla stampa, Hale ha indicato che i ricavi totali della società sono aumentati da 15.2 milioni di euro nel 2009 a 16.9 milioni nel 2010.
Il principale motore della crescita consiste negli sforzi dell’operatore di fidelizzare la propria clientela e di attirare nuovi giocatori. Infatti, il numero di clienti di 32Red è aumentato nel 2010 del 23% rispetto al 2009. Anche l’importo medio della scommessa è aumentato fino a 570 euro per giocatore.
Il sito 32Red ha un’ottima reputazione fra i giocatori e continua le sue campagne pubblicitarie per attirare nuovi clienti. La concorrenza nel mercato dei giochi d’azzardo online è molto forte e ogni operatore deve fare sforzi notevoli per attirarsi le quote di mercato.
“Abbiamo una reputazione di offrire un eccellente servizio di assistenza ai clienti e, facendo questo in modo costante, i clienti ritornano. Molti di loro visitano anche altri casinò online però finiscono per tornare da noi”, ha detto Hale.

I più grandi jackpot progressivi del 2010

attualità  di : admin
10 gennaio 2011

Durante il 2010, gli operatori di casinò online hanno assegnato ai giocatori numerosi jackpot progressivi. I vincitori sono stati più numerosi e i jackpot più generosi rispetto agli anni precedenti.

Microgaming è noto per i suoi giochi dotati dei più elevati jackpot progressivi dell’industria dei giochi d’azzardo online. Ad esempio, nel mese di Agosto, una donna molto fortunata ha vinto un jackpot di oltre 4 milioni di dollari grazie alla slot-machine Mega Moolah sviluppata da Microgaming e presente nel casino Spin Palace.
Un altro grande pot è arrivato dalla slot King Cashalot che ha regalato un jackpot di 700.000 dollari nel mese di luglio. Entro la fine dell’anno, il valore totale dei jackpot progressivi di Microgaming aveva superato i 4 milioni di dollari.

Anche i giochi sviluppati da Playtech hanno pagato dei jackpot notevoli nel 2010. Ad Aprile, la slot Beach Life ha pagato circa 3 milioni di dollari e, qualche mese più tardi, Gold Rally ha superato 1 milione di dollari.
Anche altre reti hanno ricompensato i giocatori di slot nel 2010. La slot Deal or no Deal ha pagato un jackpot record di 1.9 milioni di lire, mentre la slot Millionaires Club della rete Cryptologic ha assegnato un jackpot da 1.2 milioni di lire. Speriamo che il 2011 sia ancora più proficuo per i giocatori di casinò del mondo intero!

Più nomi di dominio per il settore del gambling

Senza categoria  di : admin
3 gennaio 2011

La società specializzata nella vendita di nomi di dominio Gambling Invest ha annunciato l’avvio di un asta per la vendita di parecchi nomi di dominio legati al gambling. L’asta online comprenderà circa 2000 nomi di dominio.
I nomi di dominio coprono le più importanti categorie del settore del gambling, cioè le scommesse sportive, le scommesse sull’ippica, il poker e i giochi di casinò. bettingexchange.us, igaming.us, picks.us, bookmakers.mobi, jackpotnews.com e tennispicks.com sono solo alcuni dei nomi di dominio presentati all’asta.
Gambling Invest, divisione della società Domain Invest, si autoproclama il primo mercato di nomi di dominio legati al gioco d’azzardo. Il fondatore di Gambling Invest, Pierluigi Buccioli ha spiegato che i nomi di dominio, e sopratutto quelli legati al gambling, rappresentano un’ottimo investimento. La domanda per i questi nomi di dominio, nonché il loro prezzo di vendita, non ha smesso di crescere negli ultimi anni. Lui ha sottolineato che i nomi di dominio correttamente formulati hanno un impatto notevole sull’aumento del traffico Internet e la creazione dell’identità di marca di un sito web.
Mentre alcuni partecipanti all’asta prospettano di utilizzare i nomi di dominio per sviluppare portali di gioco o informazione, altri vogliono soltanto attribuirsi i nomi in causa per qualche anno, in attesa di un’offerta di acquisizione più alettante.
L’asta si svolgerà nel periodo 26 Gennaio – 6 Febbraio, sulla piattaforma Proxibid. Più dettagli verranno comunicati sul sito web di Gambling Invest nelle prossime settimane.

Gibilterra vuole aumentare le tasse sul gioco d’azzardo online

casinò online  di : admin
20 dicembre 2010

Gibilterra è stata a lungo un paradiso fiscale per le società operanti nel settore delle scommesse online, proponendo ad esse un regime fiscale privilegiato. William Hill e Ladbrokes sono solo due degli attori dell’industria che hanno scelto di spostare le proprie operazioni in Gibilterra per beneficiare del regime fiscale vigente.
Sembra però che le autorità del Paese stanno preparando un aumento delle tasse dall’1% attuale a 10% a partire dal 2011. Circa 20 operatori ne saranno colpiti.
Gli analisti stimano però che, per quanto spiacevole possa sembrare questa modifica, i grandi operatori continueranno a svolgere le proprie operazioni da qui.
Secondo una relazione del quotidiano ‘The Guardian’, Gibilterra non smetterà di essere un paradiso per gli operatori di gioco nonostante l’aumento delle tasse. Benché sottoposte ad un regime fiscale del 10%, le società del settore dei giochi online continueranno ad essere esente da IVA.
La modifica del regime fiscale è da intendersi come parte degli sforzi della autorità del Paese di mettersi in linea con le norme dell’Unione Europea, che prevede livelli di tassazione paragonabili.
Nonostante il basso regime di tassazione, il governo di Gibilterra ha dichiarato di aver raccolto 10.5 milioni di tasse dal settore dei giochi d’azzardo online nel 2009.

I ricercatori studiano l’autopercezione dei giocatori online

attualità  di : admin
6 dicembre 2010

Una recente ricerca condotta da alcuni ricercatori dell’Università Carlos III di Madrid ha dimostrato che un grande numero di giocatori on-line non si rendono conto di giocare d’azzardo, ma tendono a percepire se stessi come internauti che giocano on-line.

“Loro pensano che quando giocano d’azzardo online non fanno che navigare in Internet”, afferma José Ignacio Cases Méndez, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociologia dell’Università.
“Tuttavia, nel caso delle scommesse tradizionali, i giocatori che effettuano delle scommesse sportive, giocano a lotterie istantanee o al bingo sono piu consapevoli di giocare d’azzardo rispetto ai giocatori online”, ha aggiunto il Professore Méndez.
Inoltre, lo studio ha rivelato che i giocatori d’azzardo online non percepiscono correttamente gli importi sborsati per le scommesse online: in media, un giocatore che pretende di aver scommesso 22 euro al mese, ha scommesso in realtà 40.
L’indagine è stata condotta presso un campione di 1000 persone. Secondo quanto emerge dai dati raccolti, il gioco d’azzardo è un’attività molto popolare in Spagna, dove il 92.4% delle persone tra i 18 e i 75 anni ha giocato d’azzardo per almeno una volta, e oltre la metà (49.4%) gioca regolarmente.Intanto, sempre secondo l’indagine, gli uomini, sopratutto quelli della fascia d’età fra i 22 e i 55 anni, giocano più spesso delle donne. La maggior parte dei giocatori appartiene al ceto medio-alto.
L’obiettivo dell’indagine è stato quello di “innescare una riflessione da punto di vista accademico su una realtà poco conosciuta in Spagna: quella dei giochi d’azzardo online che attira un grande numero di clienti”.

Il mercato italiano dei giochi prende ancora più piede

attualità  di : admin
30 novembre 2010

Similarmente alla Francia, anche l’Italia ha registrato un grande numero di richieste di autorizzazione da parte degli operatori stranieri di gioco e scommesse online.
Anteriormente al 2009, il mercato italiano delle scommesse era dominato dal monopolio del Comitato Olimpico Italiano e dell’Associazione Nazionale Allevatori Cavalli. La politica italiana in materia di giochi ha portato la Commissione Europea di chiedere al governo italiano la revisione della normativa del Paese in materia di giochi e scommesse, in modo da permettere ad altri operatori europei di accedere al mercato italiano. La ragione invocata dalla Commissione contro il monopolio italiano è stata quella della libera-circolazione dei beni e dei servizi nello spazio comunitario.

Il governo italiano ha deciso di adottare un regime normativo ispirato dalla legislazione inglese, e che è stato ugualmente alla base della normativa francese sui giochi. L’Autorità italiana del Gioco Online controlla il mercato dei giochi online e autorizza gli operatori di gioco.
Il governo italiano ha inoltre deciso l’adozione di misure di sicurezza per prevenire l’accesso dei giocatori ai casinò online non-autorizzati. Grazie a queste misure i giocatori sono protetti dalle frodi dei siti illegali.

Un mercato chiuso è sempre meno interessante per i giocatori, perché offre loro una scarsa scelta di giochi e bonus per via della mancanza di concorrenza.